Di Sona, la discoteca nelle mutande (o Pompo nelle casse)

Posted on Posted in Sex toys

Dietro a ogni nuovo sex toy, soprattutto quelli che si autodefiniscono “innovativi” e “rivoluzionari”, c’è sempre un mix di grande attesa e scetticismo. Troppe volte è infatti successo di ritrovarsi con toys estremamente costosi a causa di caratteristiche di cui nessuno sentiva il bisogno. Tipo il vibratore profumato.

Questa volta invece, le cose promettevano bene: un massaggiatore che usa le onde soniche al posto della vibrazione (o della suzione). Tipo un mini-autoparlante molto potente, concentrato sulla clitoride.

Missione compiuta?

Hell Yeah. Chapeau, Lelo.

Stiamo parlando di Lelo Sona, massaggiatore clitorideo lanciato dal brand svedese di lusso la scorsa settimana in due versioni, Sona e Sona Cruise. Quest’ultimo modello mi è stato inviato da Lelo (che ringrazio) in cambio di un’onesta recensione.

Ed ecco quello che dovete sapere su Lelo Sona Cruise.

 

Un'immagina di Sona by Lelo
Non sembra un’ocarina… molto chic?

Il concept

Lelo Sona assomiglia a un’ocarina. Giuro, è la prima cosa che ho pensato. Un’ocarina molto chic, ovviamente, perché stiamo parlando di Lelo. Sona è fatto di silicone medicale piuttosto rigido, con il retro di plastica Abs metallizzata, due material non porosi che rendono il sex toy perfettamente sicuro per il corpo e le nostre mucose. La sua peculiarità è un “beccuccio” concavo, che ricorda quello di Womanizer e che va posizionato sopra e intorno alla clitoride. Ma a differenza di Womanizer & co, invece di succhiare il bottoncino dell’amore… lo bombarda di bassi stile serata techno al Papete. Ma di questo parleremo tra poco.

Caratteristiche

La forma di Sona è ergonomica, fatta per adattarsi al palmo della mano. E’ disponibile in tre colori (rosa, rosso ciliegia e nero) e pulsanti sono nella parte inferiore, quella del “beccuccio”. I pulsanti sono 3, + e – che servono ad accendere/spegnere il dispositivo e a regolare l’intensità delle onde, più quello centrale che serve invece a passare da un pattern all’altro (8 in tutto). Premendo + e – contemporaneamente per qualche secondo si attiva/disattiva il travel lock, altra caratteristica molto apprezzata, sopratutto da chi viaggia molto in aereo. Sona si ricarica via Usb ed è completamente waterproof perché realizzato in un unico “blocco” di silicone: può essere quindi usato nella vasca e nella doccia. Arriviamo però al dunque, ovvero le performance di Sona.

Sona Criuse nella sua confezione con caricatore, sacchettino e istruzioni
La confezione di Sona Cruise, con cavo per la ricarica, sacchettino di raso e istruzioni

La vibrazione (o quello che è)

Non si tratta proprio di una vibrazione. Dentro il beccuccio di Sona c’è un cuscinetto, l’equivalente di un autoparlante, che una volta acceso spara una serie di impulsi e onde soniche molto focalizzate. In pratica è come avere una discoteca nelle mutande. Questo perché le onde soniche vanno a stimolare anche la parte interna della clitoride, in profondità. L’idea di base di Sona è appunto ricreare una stimolazione diversa dalla vibrazione e dalla suzione, che risulti potente ma che alla lunga non desensitizzi la zona interessata. 

Piccola nota: ciò accade soprattutto con i sex toys più “buzzy” perché le vibrazioni superficiali si concentrano appunto sul primo strato i pelle, desensibilizzandola dopo qualche minuto di utilizzo. Diverso è con i vibratori “rumbly”, che vanno più i profondità e riescono a stimolare strati più profondi ben prima di risultare fastidiosi in superficie.

Dove si colloca Sona? Sicuramente nella seconda categoria: stimolazione così profonda che per la sottoscritta è quasi troppo! E pensare che io di solito rientro nella categoria “power queen”, cioè preferisco priprio le vibrazioni potenti e profonde, ma Sona è veramente su un altro livello. Al primo utilizzo ho dovuto tenere il livello di intensità al minimo e posizionare il beccuccio sul cappuccio della clitoride, perché una stimolazione diretta era impensabile. Non mi era mai capitata una cosa del genere. L’orgasmo è arrivato a tempo di record, ma non sono riuscita a passare al secondo, sempre perché la stimolazione era quasi troppa.

Nella vasca da bagno le sensazioni sono leggermente attutite dall’acqua e quindi più “sopportabili” (dove sopportabili significa un’altra Grande O a tempo di record), idem quando si prova Sona con uno strato di tessuto (le mutande, nel mio caso) a fare da mediatore.

Quanto alla rumorosità, alla prima accensione Sona può risultare parecchio rumoroso, ma appena il beccuccio entra a contatto con la pelle il rumore si attutisce. Attenzione però a tenerlo perfettamente allineato e a contatto con la superficie scelta perché, come per Womanizer, un’aderenza non perfetta porta a rumori aggiuntivi (e molto poco sexy).

Classico e Cruise: le differenza

Rispetto al modello classico, Sona Cruise ha una caratteristica aggiuntiva, ovvero il Cruise Control. Si tratta di un dispositivo che permette di mantenere il livello di potenza del motore stabile, anche quando il sex toy è premuto con forza sulla pelle, cosa che spesso porta ad attutire le vibrazioni in altri sex toys. Una caratteristica particolare e senza dubbio utile, che però fa lievitare il prezzo. Sona Classic è infatti commercializzato in Italia al prezzo consigliato di 69 euro (invece di 149), mentre la versione Cruise costa 99 euro (al posto di 179).

E’ adatto

  • a chi vuole provare una stimolazione diversa dalle vibrazioni
  • a chi ama le vibrazioni (o simili) profonde e molto, molto potenti
  • a chi preferisce una stimolazione molto focalizzata sulla clitoride (ma anche sui capezzoli, il frenulo e altri punti del corpo maschile e femminile)

Non è adatto

  • a chi preferisce una stimolazione leggera e delicata
  • a chi cerca un sex toy di piccole dimensioni e discreto
  • a chi preferisce una stimolazione più diffusa

Riassumendo

Sona (sia classico che nella versione Cruise) è senza alcun dubbio un sex toy innovativo e particolare. Mi ha stupito per la sua potenza, che in alcuni casi può risultare persino eccessiva. Per questo Sona si merita un 8 pieno. Ottimo lavoro Lelo!

Ricordo che è ancora attiva la promozione Lelo: acquistando Sona o un altro sex toy sul sito del brand svedese e inserendo il coupon VALIZIOSA17, i mie lettori avranno il 10% di sconto.

 

La Nynfografica di Lelo Sona Cruise

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *