Il Mio tesssssoro: un anello (per il pene) un po’ deludente

Posted on Posted in Sex toys

Per l’anello Mio di Je Joue ho sentimenti molto contrastanti. Io volevo davvero amare questo sex toy, con tutto il cuore. Per l’alta qualità del silicone, la sua morbidezza e comodità, nonché per il suo finish così lussuoso. Solo che queste cose non sono bastate a sopperire a una vibrazione un po’ deludente e a un’incompatibilità fisica con il concetto stesso di cock ring, o anello per il pene. Oltretutto Mio è stato tra i miei primi acquisti di sex toys, quindi a livello affettivo è abbastanza in alto nella mia classifica.

Ma andiamo con ordine: Mio ha 5 velocità di vibrazione e 7 pattern, si ricarica con il suo cavetto magnetico in poche ore ed è waterproof. Da notare la confezione molto chiccosa, in perfetto stile Je Joue.

Entriamo nel dettaglio con la mia (riluttante) recensione di Mio by Je Joue.

 

mio-je-joue-indossato
Ecco come indossare l’anello per il pene Mio by Je Joue

Forma e concept

Mio by Je Joue è un anello per il pene vibrante. Si tratta di un anello in morbidissimo silicone (tra i più morbidi e confortevoli che abbia mai provato) da infilare alla base del pene, con un piccolo vibratore situato sulla parte superiore, che dovrebbe stimolare il pene stesso e la clitoride durante la penetrazione (nella posizione del missionario o comunque con i partner rivolti l’uno verso l’altro). Dico dovrebbe, perché gli anelli per il pene, per quanto siano un’ottima trovata nella categoria dei vibratori da usare “senza mani”, non è molto  compatibile con i bisogni fisici di gran parte delle donne. Dico questo perché, se il 70% delle donne ha bisogno della stimolazione della clitoride per raggiungere l’orgasmo, un buon 50% di queste ultime, necessita di una stimolazione continua e costante. Un vibratore che segue il movimento del pene durante un classico rapporto vaginale (dentro e fuori, ripetere), offrirà quindi una stimolazione nella gran parte dei casi intermittente, spesso non sufficiente. Nel mio caso, ad esempio, non lo è stata affatto. Per essere efficace, il partner dovrebbe rimanere immobile durante la penetrazione, lasciando che la parte superiore dell’anello faccia pressione sulla clitoride della donna. In alternativa, il cock ring può essere utilizzato come un vero e proprio anello da mettere sulle dita per una stimolazione manuale. Purtroppo però le note dolenti non sono finite.

 

Mio di Je Joue con il suo cavo di ricaricaVibrazione

Anche con una pressione costante sulla clitoride e al massimo della sua potenza, la vibrazione di Mio è stata purtroppo una delusione. In  modo strano. Non è per nulla una vibrazione buzzy, anzi, è piuttosto profonda come tipo di vibrazione, ma allo stesso tempo è discontinua e fa l’effetto un battito d’ali velocissimo. Insomma, anche usato manualmente e in solitaria, Mio non è riuscito a farmi vedere le stelle. La vibrazione molto particolare potrebbe sicuramente piacere a qualcuno, ma per quanto mi riguarda e con tutto lo sconforto del caso, non ci siamo proprio.

 

Materiale

Il silicone di cui è fatto Mio merita un paragrafo a parte: io ADOVO il silicone di Je Joue, letteralmente. Motivo per cui mi dispiace ancora di più non poter apprezzare questo sex toy. E’ il silicone più soffice e morbido che abbia mai provato, L’anello è confortevolissimo e il mio partner lo ha apprezzato molto, viste le precedenti brutte esperienze stra le spire di Spartacus. Anche la parte del vibratore è ricoperta di uno strato piuttosto spesso di silicone, il che rende la pressione sulla clitoride davvero morbida e paradisiaca. D’altra parte Je Joue, marchio francese, è famoso per la qualità e la morbidezza dei suoi prodotti in silicone, tra cui il vibratore esterno Mimi Soft e i nuovi bullet, che devo assolutamente provare.

E dopo questa nota positiva, torniamo nel lato oscuro, da cui sicuramente provengono i pulsanti di accensione di Mio. Oltre a un posizionamento un po’ scomodo (sulla sommità del vibratore) sono estremamente duri da premere, il che porta a imbarazzanti situazioni in cui inevitabilmente si schiaccia il pene del povero partner nel tentativo di spegnere il sex toy. Il colmo? Per accendere e spegnere l’anello bisogna tenere i pulsanti premuti per qualche secondo. Una combinazione di scomodità che neanche un super cattivo della Marvel sarebbe riuscito a escogitare.

 

 

Riassumendo

Mio è un ottimo anello per il pene che piacerà sicuramente ai pene-muniti per la morbidezza del suo fantastico silicone. Come vulva-munita non posso dire lo stesso: la vibrazione è strana e discontinua, in più chi come me ha bisogno di una stimolazione o pressione continua sulla clitoride per raggiungere l’orgasmo potrebbe trovare l’intero concept degli analli per il pene non in linea con i propri bisogni.

 

E’ adatto

  • ai pene-muniti che cercano una stimolazione delicata
  • a chi ama i prodotti in morbido silicone
  • a chi apprezza una vibrazione discontinua e non troppo potente

 

Non è adatto

  • a chi ha bisogno di una stimolazione e pressione continua sulla clitoride
  • a chi cerca un anello per il pene più costrittivo e rigido, ad esempio per prolungare l’erezione
  • a chi non ama pulsanti e accensioni complicate e/o poco funzionali

 

Per questo il mio voto finale, come testimonia la Nynfografica, è purtroppo un 5. Come dire, il ragazzo ha tante potenzialità, ma non si applica. Je Joue resta comunque un marchio di alta qualità, con prodotti decisamente più riusciti.

 

La Nynfografica di Mio by Je Joue

 

Questa recensione ti è stata di aiuto? Prendi in considerazione l’acquisto dei tuoi futuri sex toys da uno dei miei link affiliati per sostenere il mio lavoro!

One thought on “Il Mio tesssssoro: un anello (per il pene) un po’ deludente

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *