Desire, sfide a luci rosse per giocare con la fantasia

Posted on Posted in Sesso

Il mio partner mi ha sfidata a giocare al dottore. Io a mia volta ho ricambiato ordinandogli  uno strip-tease in abito elegante e sto aspettando il weekend con la trepidazione di una bimba alle porte Disneyland. No, non siamo improvvisamente impazziti: abbiamo voluto prepararci all’arrivo di San Valentino sperimentando qualcosa di nuovo grazie a un’app molto carina….

Sto parlando di Desire – Sfida il tuo partner, app disponibile anche in italiano e scaricabile gratuitamente sia per Apple che per Android. Non è la solita app stile “lotteria del Kamasutra” o una brutta copia di Tinder. E’ un gioco simpatico e ben studiato che punta a ridare un po’ di verve alla vita di coppia, attraverso l’afrodisiaco più potente dell’universo: il divertimento.

 

Le categoria di gioco dell'app Desire

 

Come funziona Desire

Entriamo nel dettaglio di questa piccola genialata virtuale. Ci si iscrive come coppia (basta un nome utente e la mail di entrambi i partner) e Desire mette subito a disposizione una serie di “categorie” di sfide che possono essere inviate da uno dei due partner all’altro con una data di scadenza per portare a termine il compito (se accettato). Possono essere sfide molto “soft” riguardanti i sentimenti (“ricreiamo il nostro primo bacio” oppure “sussurrami quanto mia ami”) oppure giochi più piccanti da fare all’aperto, in cucina, in ufficio o con il rischio di essere beccati, fino ai giochi di ruolo veri e propri. Ogni sfida completata in tempo fa guadagnare punti, che servono ad accedere a sfide più piccanti e a guadagnare monete virtuali o medaglie, che a loro volta servono per sbloccare ulteriori categorie. Le monete possono essere anche acquistate all’interno dell’app, ma è molto più divertente guadagnarsele… 😉

Si possono guadagnare punti anche mandando al partner gli eLove, che sono messaggini più o meno piccanti preconfezionati (un valido aiuto per chi è più impacciato con le parole o si imbarazza facilmente), mentre per chi ama il sexting è presente anche una chat privata interna all’app.

Le sfide completate possono essere pubblicate all’interno della community ed è possibile anche creare da zero delle sfide, condividendole con gli altri utenti e guadagnando punti ogni volta che vengono utilizzate da altre persone.

 

Alcuni screenshots dell'App Desire

 

Perché adoro Desire

Desire è un’app semplice da usare, divertente e gratuita.

Ma il suo maggiore punto di forza è la sua mission, ovvero “avvicinare le coppie e far riscoprire loro la propria sessualità in modo divertente e giocoso“, come mi ha spiegato una delle ideatrici del gioco. Missione compiuta, per quanto mi riguarda. Desire ha anche il grande pregio di mettere le coppie in condizione di comunicare le proprie fantasie e desideri senza lo stress, l’imbarazzo e l’ansia “da prestazione” che spesso accompagnano le “confessioni” più piccanti.

Non solo: oltre alla grafica divertente e accattivante, Desire è un’app scritta e tradotta in modo da essere neutra dal punto di vista del genere, ed è quindi utilizzabile anche da coppie gay o lesbiche ma anche da persone trans, bisessuali e queer.

Mi sento di consigliare questa app a tutte le coppie, soprattutto alle persone più timide o che trovano particolarmente difficile parlare apertamente dei propri desideri con il partner. Desire è l’anello di congiunzione tra l’utile e il dilettevole, una simpatica occasione (per di più gratuita) per ridare brio e smalto sia ai rapporti più duraturi che a quelli un po’ spenti dalla routine quotidiana. In fondo anche la vita di coppia ogni tanto va rimessa… in gioco.

In ogni caso, io e il mio partner ci stiamo divertendo tantissimo e come ripeto sempre è questo l’ingradiente fondamentale nella vita di coppia come nel sesso. Andate e moltiplicatevi divertitevi! E non soltanto a San Valentino

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *